Concessionario Ministeriale per i Tribunali di Lucca e Massa
IT

C.C. 6000/14: CIVILE ABITAZIONE SITUATA NEL COMUNE DI VIAREGGIO (LU), VIA CONSORZIALE TRAVERSA I, 10.


Prezzo base: € 63.000,00



Data vendita: 12/02/2019 10:00

Termine presentazione offerte: 11/02/2019 12:00

Tipo di vendita: Senza incanto

Procedura: 6000/14

In aggiornamento

Numero Procedura 6000/14
Tipo vendita Senza incanto
Data vendita 12/02/2019 10:00
Termine presentazione offerte 11/02/2019 12:00
Prezzo base: € 63.000,00
Tribunale Tribunale di LUCCA

Soggetti

CTU
Nome GEOM. BERNARDINO DE MARIA
Delegato alla vendita
Nome MONACO NOTAIO FABIO

Ultimo aggiornamento 13/02/2019 02:00

Scheda pubblicata sul sito IVG il 17/10/2018 10:00

Stampa Scheda

Ordinanza Vendita

ordinanza.pdf

Storico Aste

Dettaglio Lotto

Genere IMMOBILI
Categoria IMMOBILE RESIDENZIALE
Titolo C.C. 6000/14: CIVILE ABITAZIONE SITUATA NEL COMUNE DI VIAREGGIO (LU), VIA CONSORZIALE TRAVERSA I, 10.

Dettaglio Beni

Indirizzo VIA CONSORZIALE TRAVERSA I, 10
55049 VIAREGGIO (LU)
Tipologia IMMOBILE RESIDENZIALE
Categoria ABITAZIONE DI TIPO CIVILE
Descrizione TRIBUNALE DI LUCCA – Sezione Civile - Il Notaio Fabio Monaco, su delega in data 22/11/2017 del Dott. Giacomo Lucente, Giudice della causa civile n. 6000/14, avente ad oggetto scioglimento di comunione, AVVISA che il Giudice della causa civile ha disposto la vendita senza incanto dei seguenti beni immobili, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, anche in relazione alla legge 47/85 e successive modifiche ed integrazioni e meglio descritti in ogni loro parte nella consulenza estimativa in atti. Descrizione del bene la piena proprietà su fabbricato ad uso civile abitazione, elevato al solo piano terra a schiera con altri, posto in Comune di Viareggio Via Consorziale Traversa I n. 10, a cui si accede dalla Via comunale mediante area esclusiva. Detto fabbricato composto da ingresso, soggiorno, cucina, due camere, disimpegno e bagno, da piccola loggia sul retro e, con accesso dalla resede, da due locali accessori ad uso lavanderia e ripostiglio, è corredato da due resedi esclusive, una antistante e l’altra sul retro dell’immobile, collegate da un passo laterale coperto. Il fabbricato, realizzato alla fine degli anni cinquanta, si trova in zona periferica a circa 3 Km dal litorale. Le strutture portanti verticali sono in muratura, quelle del tetto sono in legno con manto di copertura in cotto. L’immobile, dotato di finiture ordinarie è fornito degli impianti elettrico, ed idrico; è allacciato alla rete del gas ma privo di impianto di riscaldamento. I vani che si affacciano sulle due aree esclusive, hanno sviluppo regolare con orientamento sui lati Ovest, Est e Sud. In merito allo stato di conservazione, l’immobile necessita di lavori generali di manutenzione e di adeguamento, compreso gli impianti non a norma, risalenti all’epoca di realizzazione del fabbricato le strutture portanti verticali che in parte risultano di esiguo spessore. Dati metrici: abitazione (altezza int. cucina e servizi mt. 2,50 altri vani mt. 3,30 circa): mq. 59; locali lavanderia e ripostiglio: mq. 22; loggia: mq. 2; passo esterno coperto: mq. 6; area esterna esclusiva: mq. 62. Confini Confinano l’immobile: Traversa I di Via Consorziale, ed altri immobili contraddistinti dalle Particelle 317 e 270. Il tutto salvo se altri e più esatti confini. Referenze Catastali E’ rappresentato al Catasto Fabbricati del Comune di Viareggio, attualmente con giusta intestazione, nel foglio 16, particelle 318 sub 3 e 318 sub 4 unite tra loro, categoria A/3, classe 3, consistenza vani 5,5, rendita catastale € 531,18. Si precisa che i suddetti identificativi catastali derivano dalle particelle 318 e 669 unite tra loro, a seguito di variazione per bonifica di identificativo catastale n° 22271.1/2014 del 13/08/2014 protocollo n° LU0076003. Si precisa altresì che la planimetria catastale in atti (alla quale si riferisce il suddetto classamento) non corrisponde allo stato di fatto; non è infatti rappresentato uno dei locali accessori, oggetto di sanatoria (vedasi in appresso); dovrà pertanto essere presentata una nuova planimetria. Non risulta infine aggiornata la cartografia digitalizzata del Catasto Terreni dove la particella 318 non figura “campita” ovvero individuata come fabbricato. Provenienza L’immobile in oggetto è pervenuto ai comproprietari: -________nato a ______ il ________, codice fiscale ________, (deceduto a Pisa in data ________; nominato curatore dell’eredita giacente n. ____ il Dott. ________, giusto Decreto del Tribunale di Lucca del ______) e __________ nato a ______ il _________, codice fiscale ____________ , per i diritti pari ad 1/6 ciascuno dell’intero, per successione al comune dante causa e padre __________ apertasi a Viareggio il _________, come da denuncia n. 90, vol. 334, registrata a ______ e trascritta a Lucca in data 22 ottobre 1976 al n._____ del registro particolare; -_______ nato a __________il _______, codice fiscale __________, in ragione dei diritti pari ad 1/6 dell’intero, per la sopra citata successione al dante causa _________ ed in ragione dei diritti pari ad 1/6 dell’intero (in comunione con il coniuge _________), per atto di acquisto ai rogiti del Notaio Roberto Tolomei del 23 ottobre 2003 repertorio n. 129612, trascritto a Lucca in data 21 novembre 2003 al n.13716 del registro particolare; -__________ nata in __________il __________, codice fiscale __________, in ragione dei diritti pari ad 1/6 dell’intero (in comunione con il coniuge ______), per il sopra citato atto di acquisto ai rogiti del Notaio Roberto Tolomei del 23 ottobre 2003 repertorio n.129612; -__________ nato a _________il giorno _______, codice fiscale __________, _________nata a _________ il _________, codice fiscale __________ e _________ nata a _______ il giorno _______, codice fiscale __________, in ragione dei diritti pari ad 1/18 ciascuno dell’intero, per successione al comune dante causa __________apertasi il __________, come da denuncia n. 38, vol. 721, registrata a _________ il ___________ e trascritta a Lucca in data 7 ottobre 2008 al n.____del registro particolare. Si precisa che non risulta trascritta accettazione espressa ne tacita della predetta successione. Situazione urbanistica Il fabbricato è stato realizzato in epoca anteriore al 1 settembre 1967. Presso il Comune di Viareggio sono stati rintracciati i seguenti atti autorizzativi: -licenza di costruzione n°374 del 16/09/1959, riguardante la realizzazione del fabbricato; -titolo abilitativo edilizio in sanatoria n°126 del 17/09/2007 rilasciato a seguito di domanda di Condono Edilizio, ai sensi della Legge n°326/03 e della Legge Regionale n°53/2004, presentata (dal comproprietario ____________), in data 10/12/2004 protocollo generale n. 68242, riguardante modifiche interne ed esterne con ampliamento, in difformità della citata Licenza n. 374/1959. Il ritiro era all’epoca condizionato al pagamento, richiesto dal Comune di Viareggio in data 17/09/2007 della somma di € 16.436,52 comprendente conguaglio oblazione e quota integrativa, nonché oneri di urbanizzazione/costruzione e bolli. Erano richiesti inoltre: copia della denuncia di variazione catastale attestante la nuova situazione, oltre a documentazione di regolarità ai fini I.C.I e T.A.R.S.U. Per quanto riguarda l’abitabilità si precisa che non è compresa nel titolo suddetto. In merito alla citata richiesta di pagamento, dalle ricerche effettuate per il Comune di Viareggio nel corso del rinnovo della perizia, è risultato che tale pagamento inevaso è stato iscritto a ruolo in data 26/04/2010. Verificata in proposito la situazione presso Equitalia è risultato che la cifra attualmente da pagare è di € 25.555,38. Rispetto a quanto autorizzato si è rilevata infine in difformità, come già in precedenza, una tettoia con struttura in ferro e copertura in materiale plastico, antistante l’ingresso sul retro del fabbricato, della superficie di mq. 5. Qualora per detta opera non si proceda alla demolizione, dovrebbe essere possibile, essendo le ragioni di credito antecedenti al 01/10/2003 presentare, (entro centoventi giorni dal trasferimento), richiesta di sanatoria ai sensi della Legge n. 326/03 e della Legge Regionale n. 53/2004. Il bene sarà posto in vendita al prezzo di € 63.000,00. Le offerte di acquisto, sulle quali dovrà essere applicata marca da bollo da € 16,00, dovranno essere presentate, in busta chiusa, presso l’Associazione Notarile per le Procedure Esecutive, posta in Lucca, Viale Giusti n.273, int. Condominiale A32 – piano secondo, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 11/02/2019. L’offerta, irrevocabile ex art. 571 comma 4 c.p.c., deve contenere l’indicazione del prezzo, che a pena di inefficacia non potrà essere inferiore al prezzo base indicato nel presente avviso, ridotto in misura non superiore ad 1/4 (un quarto), del tempo e modo di pagamento ed ogni elemento utile alla valutazione dell’offerta, le generalità complete dell’offerente (cognome, nome, luogo e data di nascita, domicilio, codice fiscale, recapito telefonico, copia di valido documento d’identità, stato civile e, in caso di comunione dei beni anche le generalità del coniuge, se l’offerente è minorenne l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del Giudice Tutelare; se persona giuridica, oltre all’indicazione delle generalità del legale rappresentante con copia del documento d’identità valido, dovrà essere allegato il certificato camerale aggiornato ritirato presso la camera di commercio). L’offerta dovrà contenere un deposito per cauzione pari al 10% della somma offerta, deposito da effettuarsi mediante assegno circolare intestato al Notaio Delegato. Le offerte non saranno efficaci se pervenute oltre il termine stabilito, se inferiori di oltre un quarto al prezzo stabilito dall’avviso di vendita o se l’offerente non presti cauzione con le modalità stabilite nell’ordinanza di vendita, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto. Il Notaio delegato effettuerà l’esame delle offerte e la gara tra gli offerenti presso l’Associazione Notarile per le Procedure Esecutive, in Lucca Viale Giusti n.273, int. Condominiale A32 – piano secondo, il giorno 12/02/2019 successivo alla scadenza del termine per la presentazione delle offerte di acquisto alle ore 10.00. In caso di gara, ai sensi dell’art. 573 c.p.c., l’aumento minimo dovrà essere di € 1.000,00. In riferimento al disposto di cui all’art. 574 c.p.c., il Notaio delegato, se farà luogo alla vendita, disporrà il modo del versamento del prezzo da eseguirsi nel termine di giorni 100 (cento) dall’aggiudicazione. All’atto dell’emissione del decreto di trasferimento dovrà provvedere a depositare presso l’Associazione Notarile per le Procedure Esecutive, mediante assegni circolari, la somma necessaria per la registrazione, trascrizione e voltura catastale del decreto di trasferimento, nonché i diritti di cancelleria ed i bolli dovuti per la copia autentica del decreto ad uso trascrizione. L’aggiudicatario, inoltre, dovrà corrispondere la metà del compenso del delegato relativo alla fase di trasferimento della proprietà, maggiorato del 10% per spese generali, oltre IVA ed oneri previdenziali, come da D.M. n. 227 del 15 ottobre 2015. L’espletamento delle formalità di cancellazione delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie conseguenti al decreto di trasferimento, pronunciato dal Giudice ai sensi dell’art. 586 c.p.c., avverrà a spese della procedura. La partecipazione implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati. Ulteriori informazioni potranno essere richieste, presso l’Associazione Notarile per le Procedure Esecutive con sede in Lucca Viale Giusti n.273, int. Condominiale A32 – piano secondo, (tel. 0583/957605), ove sarà possibile prendere visione della perizia dalle ore 10.00 alle ore 12.00 ad esclusione del martedì o dai siti internet www.astalegale.net, www.ivglucca.com, www.immobiliare.it, www.entietribunali.it, www.aste.immobiliare.it e https://portalevenditepubbliche.giustizia.it, nonché sul sito del Tribunale di Lucca. Viareggio, li 19 OTT 2018 Il Notaio delegato Dott. Fabio Monaco
TERMINE PRENOTAZIONI VISITE
SI COMUNICA A TUTTI GLI INTERESSATI A VISIONARE GLI IMMOBILI +*IN CUSTODIA*+ CHE LA RICHIESTA DEVE ESSERE EFFETTUATA CLICCANDO SUL TASTO "PRENOTA LA VISITA" ENTRO E NON OLTRE LE ORE 12.00 DEL LUNEDI' DELLA SETTIMANA ANTECEDENTE ALL'ASTA.

Storico Aste

Data Stato Prezzo
16/10/2018 In aggiornamento 84000.00 Vai alla scheda
12/02/2019 In aggiornamento 63000.00 Vai alla scheda Corrente