Guide
Guida all'acquisto

Per orientarti nel mondo delle vendite giudiziarie, comprendere le procedure corrette per partecipare alle vendite o cercare maggiori informazioni, consulta le pagine della nostra guida.

 
Bollettini
Benimobili
VILLA » ES. 283/2015 CUSTODIA: VILLA SINGOLA UBICATA NEL COMUNE ...

ES. 283/2015 CUSTODIA: VILLA SINGOLA UBICATA NEL COMUNE DI LUCCA, FRAZ. MONTE SAN QUIRICO, VIA DELLA MAULINA, 850.

SUPERFICIE: MQ. 207,70.

CORREDATA DA TERRENO DELLA SUPERFICIE DI MQ. 800,00.

Prezzo base € 288.000,00
Offerte entro il 16.07.2018 alle ore 12:00.
Data vendita: 17.07.2018 alle ore 10:00

La vendita avrà luogo presso: STUDIO DEL PROFESSIONISTA DELEGATO ALLA VENDITA.
Senza incanto
DIRETTAMENTE DAL TRIBUNALE, NESSUNA SPESA DI CONSULENZA A CARICO DELL'INTERESSATO ALL'ACQUISTO!!!!
Scheda aggiornata il 14.05.2018 alle ore 10:00

TRIBUNALE DI LUCCA

Ufficio esecuzioni immobiliari

L’Avv. Maria Pugliese delegato ai sensi dell’art. 591 bis c.p.c. dal Giudice della Esecuzione Dott. Giacomo Lucente con ordinanza del 02.10.2017, nella esecuzione immobiliare n. 283/2015

A V V I S A

Che il giorno 17/07/2018 alle ore 10,00 presso il proprio studio in Lucca, Via delle Trombe, 5 si procederà alla VENDITA SENZA INCANTO dei beni in appresso descritti, alle condizioni e modalità che seguono, nonché nelle condizioni di fatto e di diritto in cui gli immobili si trovano, anche in relazione alla Legge n. 47/1985 e sue modifiche.

1) Gli offerenti, per essere ammessi alla vendita senza incanto, dovranno presentare nella Cancelleria delle Esecuzioni Immobiliari del Tribunale di Lucca domanda di acquisto in carta resa legale (bollo da € 16,00) entro il termine del 16/07/2018 ore 12,00.

2) L’offerta dovrà contenere: a) l’indicazione del bene; b) del prezzo offerto, del tempo e modo di pagamento e ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta; c) le generalità complete dell’offerente (codice fiscale, copia di valido documento d’identità ed in caso di regime di comunione dei beni, anche le generalità del coniuge; qualora gli offerenti fossero persone giuridiche, oltre all’indicazione delle generalità del legale rappresentante, corredata da copia del documento di identità di questi, dovranno indicarsi i dati della società rappresentata, nonché fornirsi prova della propria legittimazione ad agire in nome e per conto della società medesima, allegando all’offerta una certificazione camerale autentica aggiornata);

3) L’offerta dovrà essere depositata in busta chiusa, contenente altresì assegno circolare non trasferibile intestato alla Banca del Monte di Lucca s.p.a. per un importo pari al 10% del prezzo offerto, a titolo di cauzione; l’offerente dovrà dichiarare la residenza o eleggere il domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale, in mancanza le comunicazioni gli saranno fatte presso la cancelleria.

4) Le offerte non saranno efficaci se pervenute oltre il termine stabilito al punto 1), se inferiori di oltre un quarto al prezzo base di seguito indicato, ovvero se non corredate dalla cauzione di cui al punto 3).

5) Le offerte saranno esaminate il giorno 17/07/2018 ai sensi degli artt. 572 e 573 c.p.c.



ed eventualmente si procederà alla gara tra gli offerenti. Qualora l’offerta sia unica e pari o superiore al prezzo base dell’immobile, la stessa sarà senz’altro accolta; se il prezzo offerto è inferiore rispetto al prezzo base in misura non superiore ad un quarto il professionista delegato potrà far luogo alla vendita quando ritiene che non vi sia seria possibilità di conseguire un prezzo superiore con una nuova vendita e non sono state presentate istanze di assegnazione ex art. 588 c.p.c.; se vi sono più offerte il delegato inviterà in ogni caso gli offerenti ad una gara sull’offerta più alta procedendo ai sensi dell’art. 573 c.p.c.

6) Il versamento del prezzo, detratta la cauzione già versata, dovrà avvenire nel termine di cento giorni dall’aggiudicazione per gli immobili ad uso abitativo e di centoventi giorni per gli immobili ad uso diverso sul conto corrente intestato alla procedura che sarà aperto presso la Banca del Monte di Lucca s.p.a. sede centrale. In caso di mancato versamento del prezzo nei termini stabiliti si procederà ai sensi dell’art. 587 c.p.c..

LOTTO UNICO

Descrizione del bene:

Diritti di piena proprietà su villa singola a LUCCA, Via della Maulina, 850, frazione Monte San Quirico, della superficie commerciale di 207,70. Composta al piano terreno da ingresso-disimpegno, due ampi vani di cui quello posto sul lato sud diviso in due da parete mobile, dispensa, ripostiglio, cucina di servizio, servizio igienico, locale caldaia, oltre a vano cantina interrato a cui si accede da botola ubicata nella dispensa mediante scala retrattile; al piano primo, raggiungibile da scala esterna, da ingresso con antistante portico a cui si accede da scala esterna, soggiorno, tinello, cucina corredata da terrazzo, disimpegno, bagno, tre camere di cui una con terrazzo. Il piano terra e primo sono tra loro collegati da scala interna. Il terreno su cui è stato realizzato il fabbricato ha forma rettangolare ed una superficie catastale di mq. 800.

Il lotto è posto in adiacenza alla via pubblica ed è collegato alla stessa mediante cancello carrabile e pedonale.

Confini:

L’immobile confina con Via Comunale, beni privati su due lati, salvo se altri.

Referenze catastali:

L’immobile è censito al Catasto Fabbricati del Comune di Lucca al foglio 79, particella 280, categoria A/7, classe 3^, consistenza 13,5 vani, rendita 1.464,16 Euro, indirizzo catastale: Via della Maulina, piano: T.1°, intestato al giusto conto;

al Catasto Terreni del Comune di Lucca al foglio 79, particella 280, qualità/classe area urbana, superficie 800 mq.

Stato di possesso:

Alla data del sopralluogo effettuato dal CTU, l’immobile risultava occupato dall’esecutato in qualità di proprietario e dalla famiglia.

Servitù, vincoli e oneri:

In adiacenza al terreno su cui è stato realizzato il fabbricato, sul lato est, raggiungibile dal cancello che immette sulla via pubblica mediante la viabilità di accesso, è presente un altro terreno di circa mq. 200 su cui è stato realizzato un manufatto ad uso autorimessa e ripostiglio, ma lo stesso non è oggetto di pignoramento, per cui la viabilità di accesso interna al lotto su cui insiste la villetta è di fatto gravata da servitù di passo per accedere a tale manufatto, in quanto altrimenti intercluso.

Provenienza:

La piena proprietà è pervenuta nell’esecutato per atto di compravendita stipulato il 16/09/1969 ai rogiti del Notaio Gino Velani ai nn. 139290 di repertorio, trascritto il 01/10/1969 a Lucca ai nn. 8155/6501.

Con l’atto del Notaio Gino Velani l’esecutato acquistava il terreno su cui successivamente ha edificato il fabbricato.

Pratiche edilizie e Situazione urbanistica:

Risultano: Licenza Edilizia N. 589/1969 e successive varianti, intestata all’esecutato, per lavori di realizzazione di fabbricato per civile abitazione, presentata il 20/06/1969 con il n. 589 di protocollo, rilasciata il 11/12/1969 con il n. 1052 di protocollo.

Variante alla Licenza Edilizia n. 1052/69 N. 695/1970, intestata all’esecutato, per lavori di

realizzazione di fabbricato per abitazione., presentata il 26/06/1970 con il n. 696 di protocollo, rilasciata il 09/01/1971 con il n. 12 di protocollo.

Concessione Edilizia N. 279/1977, intestata all’esecutato, per lavori di costruzione di una

recinzione, presentata il 07/05/1977 con il n. 279 di protocollo, rilasciata il 17/01/1978 con il n. 20 di protocollo.

Sanatoria Edilizia N. 22004/1986, intestata all’esecutato, per lavori di modifiche a fabbricato per abitazione, presentata il 30/04/1986 con il n. 22004 di protocollo, non ancora rilasciata.

Domanda di condono edilizio ai sensi della Legge 47/85 relativa alle seguenti difformità: a)

realizzazione di un vano interrato ad uso cantina della superficie di mq. 13,52; b) cambio di

destinazione dei locali al piano terra, rispetto a quanto autorizzato dalle Licenze Edilizie relative alla realizzazione del fabbricato mq. 112,54; c) realizzazione di una volumetria destinata a rimessa e ripostiglio non oggetto di pignoramento. La Concessione Edilizia in sanatoria non è stata ancora rilasciata.

Straordinaria manutenzione N. 9014/1990, intestata all’esecutato, per lavori di straordinaria

manutenzione, presentata il 12/09/1990 con il n. 9014 di protocollo, rilasciata il 05/10/1990 con il n. 2155 di protocollo.

Autorizzazione (da conversione) N. 9543/1990, intestata all’esecutato, per lavori di realizzazione di una porta in luogo di una finestra, presentata il 29/09/1990 con il n. 9543 di protocollo, rilasciata il 19/12/1990 con il n. 2178 di protocollo.

Variante di Autorizzazione (da conversione) N. 4895/1992, intestata all’esecutato, per lavori di straordinaria manutenzione, presentata il 30/05/1992 con il n. 4895 di protocollo, non ancora rilasciata.

Variante di Autorizzazione (da conversione) N. 7372/1992, intestata all’esecutato, per lavori di straordinaria manutenzione, presentata il 21/08/1992 con il n. 7372 di protocollo, non ancora rilasciata.

D.I.A. Art. 26 N. 35209/1995, intestata all’esecutato, per lavori di modifiche a fabbricato per abitazione, presentata il 18/09/1995 con il n. 35209 di protocollo, rilasciata il 07/02/2000 con il n. 35209 di protocollo.

Autorizzazione edilizia (da conversione) N. 30626/1997, intestata all’esecutato, per lavori di realizzazione di un muro di contenimento, presentata il 17/06/1997 con il n. 30626 di protocollo, rilasciata il 07/02/2000 con il n. 30626 di protocollo.

Autorizzazione – straordinaria manutenzione N. 25092/1998, intestata all’esecutato, per lavori di straordinaria manutenzione, presentata il 26/05/1998 con il n. 25092 di protocollo, rilasciata il 10/07/1998 con il n. 697 di protocollo.

Autorizzazione – straordinaria manutenzione N. 33428/1998, intestata all’esecutato, per lavori di straordinaria manutenzione, presentata il 16/07/1998 con il n. 33428 di protocollo, rilasciata il 22/07/1998 con il n. 737 di protocollo.

Conformità edilizia:

E’ attualmente pendente presso il Comune di Lucca una domanda di sanatoria Edilizia ai sensi della Legge 47/85, relativa alla realizzazione di un vano cantina di mq. 13,52 con pagamento della relativa oblazione di £ 450.000 e del cambio di destinazione dei locali al piano terreno ad uso abitativo, per una superficie complessiva di mq. 112,54 e con il pagamento della relativa oblazione di £ 450.000. Per il rilascio della C.E.S. poichè manca ancora il vincolo idrogeologico, mentre è stato rilasciato quello ambientale, sarà necessario presentare detta pratica con allegata relazione geologica, il cui costo complessivo ammonta, in via puramente indicativa, ad € 2.000,00; oltre al pagamento degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria con tariffe riferite all’epoca dell’abuso (1980) quantificate in circa € 2.250,00, a tale somma va aggiunto il costo di costruzione che potrà essere quantificato mediante la redazione di un computo metrico dei lavori necessari per il cambio di destinazione dei locali al piano terreno, (con esclusione del calcolo forfettario che quantifica il costo di costruzione in £ 204.855 a mc. ed un onere di costruzione di circa € 1.950,00) quantificato in via puramente indicativa in € 5.000,00, per cui applicando la percentuale del 10% di detto costo si ottiene un onere di € 500,00, oltre alle spese tecniche. In relazione a quanto sopra è indicato, sempre in via puramente indicativa, un costo complessivo necessario per il rilascio della Concessione Edilizia in Sanatoria di € 4.750,00 (normativa di riferimento: Regolamento Edilizio ed urbanistico del Comune di Lucca).

Le difformità sono regolarizzabili mediante integrazione della domanda di sanatoria edilizia e rilascio della relativa concessione Edilizia in Sanatoria.

Conformità catastale:

Sono state rilevate le seguenti difformità: mancanza di una porta interna e sostituzione di una porta esterna con una finestra (normativa di riferimento: DOCFA).

Le difformità sono regolarizzabili mediante presentazione di planimetria a variazione, con costo di regolarizzazione per nuova planimetria catastale a variazione di €. 500,00

Conformità tecnica e impiantistica:

L’immobile risulta conforme alla data della sua costruzione.

La proprietà non ha fornito la certificazione degli impianti, ne’ la certificazione energetica (ACE o APE).

Il prezzo base dei diritti di piena proprietà dell’immobile posto in vendita è di €.

288.000,00 con offerte in aumento che non potranno essere inferiori a €. 2.000,00.

Sul lotto di cui sopra è stato nominato custode l’Istituto Vendite Giudiziarie di Lucca (tel. 0583/418555).

All’atto dell’emissione del decreto di trasferimento, l’aggiudicatario dovrà provvedere a versare sul conto corrente della procedura le somme necessarie all’imposta di registro secondo la normativa vigente, per le spese di trascrizione e voltura catastale, nonché diritti di cancelleria per la copia autentica per la trascrizione del decreto di trasferimento.

A carico dell’aggiudicatario è la metà del compenso del delegato relativo alla fase di trasferimento della proprietà, maggiorato del 10% per spese generali, oltre IVA e oneri previdenziali, ai sensi del D.M. 227 del 15/10/2015.

L’espletamento delle formalità di cancellazione delle trascrizioni dei pignoramenti e delle iscrizioni ipotecarie conseguenti al decreto di trasferimento pronunciato dal Giudice dell’esecuzione ai sensi dell’art. 586 c.p.c. avverrà a cura e spese della procedura.

L’acquirente/aggiudicatario, ricorrendone i presupposti, potrà avvalersi delle disposizioni di cui all’art. 46, comma 5° del D.P.R. 6.6.2001 n. 380 e di cui all’art.40, comma 6° della Legge 28.2.1985 n.47.

Per l’immobile in vendita, potrà essere autorizzato il versamento diretto del saldo prezzo nella fattispecie di cui all’art. 41 comma IV DLGS 385/93 da parte dell’assegnatario o aggiudicatario che non intenda avvalersi della facoltà di subentrare nel contratto di finanziamento prevista dal comma V della norma citata, in base all’importo richiesto con il precetto o con l’atto di intervento, mentre la cauzione resterà depositata sul conto della procedura per il pagamento delle spese prededucibili; ove il prezzo di vendita sia inferiore ad € 80.000,00 il versamento diretto del saldo prezzo sarà limitato al 60% dell’importo, ove sia compreso tra € 80.000,00 ed € 150.000,00 sarà limitato all’80%.

La partecipazione alla vendita implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e negli allegati.

Copia della perizia e del presente avviso sono consultabili sul sito http://www.portalevenditepubbliche.giustizia.it, www.ivglucca.com, www.astalegale.net e www.tribunalelucca.net; l’avviso di vendita sarà altresì pubblicato sulla rivista Newspaper Aste, nonché sui quotidiani La Nazione ed Il Tirreno e sul sito www.immobiliare.it in forma di estratto.

Gli interessati potranno inoltre rivolgersi nei quindici giorni precedenti la vendita, previo appuntamento telefonico, presso lo studio dell’Avvocato Delegato in Lucca, Via delle Trombe, 5 (tel. 0583/467638-333/6162624) per ulteriori informazioni e per visionare la perizia.

Lucca, 11/05/2018
L’Avvocato Delegato
Maria Pugliese

Allegati

Modalità di partecipazione

SI COMUNICA A TUTTI GLI INTERESSATI A VISIONARE GLI IMMOBILI IN CUSTODIA CHE LA RICHIESTA DEVE ESSERE EFFETTUATA CLICCANDO SUL TASTO “PRENOTA LA VISITA” ENTRO E NON OLTRE LE ORE 12.00 DEL LUNEDI’ DELLA SETTIMANA ANTECEDENTE ALL’ASTA.

Ubicazione del bene
  • VIA DELLA MAULINA, 850 - MONTE SAN QUIRICO
    55100- LUCCA (LU)
Informazioni sulla procedura
  • Lucca
  • R.G.E. N° 283/2015
  • Giudice: DR. GIACOMO LUCENTE
  • Delegato: AVV. MARIA PUGLIESE
  • C.T.U.: DOTT. MARIO PETROCCHI
  • Custode: Istituto Vendite Giudiziarie di Lucca
  • Da mostrare per validazione xhtml